• Grey Facebook Icon
  • Grey Twitter Icon

© 2023 by We Smile. Proudly created with Wix.com

Please reload

Post recenti

I'm busy working on my blog posts. Watch this space!

Please reload

Post in evidenza

LA CAMMINATA VELOCE NON È UNA PASSEGGIATA

January 21, 2019

 

Camminare è la prima e più elementare forma di fare movimento. Adatta a tutti, a parte pochissimi casi particolari, e nello stesso tempo portatore di moltissimi benefici.

Per risultare “allenante”, la camminata deve essere veloce e continuare senza interruzioni per almeno 30-45 minuti.

Per praticarla occorre indossare un abbigliamento consono e soprattutto attrezzarsi con calzature adatte.

Il passo “giusto” è simile a quello che teniamo quando siamo in ritardo e dobbiamo affrettarci, senza però metterci a correre. Dopo qualche minuto di esercizio dobbiamo cominciare a sudare e avvertire il cuore che aumenta i battiti nel petto, senza arrivare a sentirci in affanno.

Quando ci si allena occorre non perdere mai di vista la propria sicurezza.

Scegliamo per camminare luoghi poco frequentati dalle auto, per respirare un’aria più salubre, e utilizziamo i marciapiedi o (con precauzione) le piste ciclabili, per essere al riparo dagli automobilisti.

Per queste ragioni è anche opportuno evitare le ore notturne, quando la luce scarseggia e si può risultare meno visibili: in questi casi è opportuno dotarsi di luci e di abiti catarifrangenti. Meglio anche non allenarsi da soli: il fatto di avere un compagno può essere utile sia dal punto di vista della sicurezza che dell’interazione sociale e per aumentare la motivazione. Chi ama la solitudine non deve dimenticare di portare con sé il cellulare.

Se fa molto caldo o molto freddo, scegliamo le ore più favorevoli della giornata e ricordiamo di portare una bottiglietta di acqua per reidratarci.

La camminata veloce non coincide con la passeggiata. Lo scopo della passeggiata è solo ricreativo e distensivo, e non ha alcuna finalità funzionale. Può essere il preludio della camminata veloce, nelle prime fasi di allenamento per abituare la muscolatura al movimento e per iniziare ad esercitarsi con gradualità: via via che si intensifica il ritmo e la durata dell’esercizio si passa alla camminata vera e propria.

Allenarsi per 45-60 minuti almeno tre volte a settimana porta a numerosi benefici. Innanzi tutto aiuta a perdere peso: un’ora di camminata veloce fa bruciare circa 300 calorie e costituisce un indispensabile complemento di qualsiasi regime dimagrante. Come ogni attività aerobica, se viene praticata con costanza, contribuisce in modo significativo a tenere sotto controllo i livelli di colesterolo e trigliceridi, ha effetti benefici sul controllo dell’ipertensione arteriosa e migliora la funzionalità cardio-vascolare e polmonare, riduce il rischio di osteoporosi.

Una bella camminata veloce ha effetti positivi sull’umore perché l’attività fisica libera endorfine e altre sostanze alleate dell’allegria e del pensiero positivo, liberando dallo stress. Migliora anche la fiducia in se stessi, combatte gli stati di depressione, favorisce la concentrazione e l’efficienza mentale.

NB) questo post su Città Attiva è una libera sintesi di un articolo pubblicato in rete da TGCOM24.MEDIASET.it

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Seguici

I'm busy working on my blog posts. Watch this space!

Please reload

Cerca per tag