• Grey Facebook Icon
  • Grey Twitter Icon

© 2023 by We Smile. Proudly created with Wix.com

Please reload

Post recenti

I'm busy working on my blog posts. Watch this space!

Please reload

Post in evidenza

LO STRESS CRONICO, DOVUTO A UNA VITA TROPPO SEDENTARIA, STIMOLA LA MALATTIA.

August 22, 2018

 

Lo stress è un meccanismo strategico per distribuire l’energia in funzione delle necessità del momento. È uno schema innato per reagire al pericolo: attacco o fuga. In uno stato di allarme l’organismo sceglie di attivare l’apparato muscolo scheletrico, la vista, il battito cardiaco secernendo adrenalina, l’ormone dell’allerta generale, e il cortisolo che riduce la sensazione di fatica e del dolore. Così si può combattere o fuggire al massimo delle nostre capacità. In compenso però si silenziano, più del normale, altre funzioni, quella digestiva, riproduttiva, immunitaria e altre tra cui alcune cerebrali come la neurogenesi cioè la capacità di generare nuove cellule nervose nel cervello. 

Lo stress è fondamentale per reagire ad una situazione di crisi. Qualcosa si attiva più del normale qualcos’altro si silenzia: è una strategia.

Ma se è protratto nel tempo? Se è dovuto ad una condizione ambientale stabile? E se facendo una vita troppo sedentaria non scarichiamo la forza muscolare accumulata? O, al contrario, se eccediamo nell’attività fisica stimolando troppo il meccanismo pro-infiammatorio? E, infine, se la minaccia non ha a che fare con un combattimento o con una fuga ma con altro?

Da vari studi si è visto che l’adrenalina favorisce in diverse maniere il cancro. Stimola direttamente le cellule cancerose attraverso recettori specifici sulla membrana delle cellule malate. E’ stato dimostrato che questi recettori si moltiplicano tre volte più in fretta in presenza di emozioni negative. 

L’adrenalina migliora l’ambiente e l’irrorazione sanguigna delle cellule cancerose fornendo loro nutrimento e ossigeno. Inoltre, attiva processi ossidativi sulle membrane cellulari definito, appunto, stress ossidativo, il principale attore dell’invecchiamento cellulare.

Se la condizione di stress dura a lungo non ci accorgiamo di erodere le scorte energetiche ma, in realtà, le stiamo consumando. Forse ci accorgiamo di dormire male o di perdere la memoria. Ma queste energie servono non solo per il metabolismo o per le funzioni di base ma proprio per poterci adattare agli stimoli ambientali esterni e/o interni. La capacità di adattamento è il nostro tesoro, è la capacità di stare in salute.
Lo stress cronico porta ad un “circolo vizioso” che porta, poi, all’improvviso, al cedimento che si manifesta con una patologia. Un evento stressante di qualsiasi tipo (infettivo, traumatico, emotivo, etc) diventa la goccia che fa traboccare il vaso, ma le condizioni di partenza erano la vera causa. Il sistema immunitario è incapace, perché addormentato da tempo, di far fronte anche ai piccoli insulti.

Gli stati prolungati di ansietà o di disagio emotivo (lutto non risolto, depressione, disperazione, isolamento sociale) indeboliscono il sistema immunitario. Al contrario alcune terapie psicologiche, l’ipnosi, la meditazione, le visualizzazioni, ridere e l’esercizio fisico hanno dimostrato, in molti studi clinici, di rinforzare il sistema immunitario e migliorare il decorso di diverse patologie, anche il cancro.

Lo stress cronico ci fa vivere in una condizione drogata, agiamo sopra le nostre reali possibilità.

www.italiachecambia.org

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Seguici

I'm busy working on my blog posts. Watch this space!

Please reload

Cerca per tag